Incendio all'ortofrutta, probabile il dolo. Tra le maglie dello stretto riserbo che avvolge la vicenda, sembrano trasparire forti dubbi sulla casualità dell'evento. Pare, infatti, che forti indizi facciano prediligere la pista del dolo: le fiamme sembrano essere partite dall'esterno e l'impianto elettrico non mostrerebbe defaillances di sorta.

LEGGI ANCHE: Negozio di ortofrutta distrutto dalle fiamme

Il giovane di nazionalità egiziana titolare del negozio e del contratto di locazione, avrebbe effettuato proprio ieri lo scarico della merce, pronto alla vendita dell'inizio settimana. Probabilmente la rottura di un vetro nella porta vetrina di ingresso potrebbe essere precedente allo scoppio dell'incendio, altro elemento a favore della non incidentalità. Le indagini proseguono serrate, per poter risalire alle cause sia dell'evento che della possibile azione criminosa.

In fiamme, intorno alle 6 di questa mattina, un negozio di ortofrutta a Finocchieto - Osteria della Fontana. Il negozio, gestito da cittadini extracomunitari, egiziani per l'esattezza, è stato pressoché distrutto dal rogo e si trova a pochi metri dal Conand che tempo fa fu colpito da un'esplosione di gas, vicino alle scuole ed a banche e negozi. Sul posto Carabinieri e Vigili del Fuoco. Indagini incorso sono in corso scoprire l'origine dell'incendio, al momento non si esclude alcuna pista, dal corto circuito all'atto doloso. 

di: Ettore Cesaritti