Continuano gli interventi di pulizia di microdiscariche promossi dall'amministrazione comunale bovillense, volti non solo a restituire decoro ma anche a contrastare l'illecito. Su tutto il territorio di Boville Ernica, così come accade in tante altre realtà, lo sversamento indebito è una prassi abituale.

Nonostante il servizio porta a porta ed il ritiro su chiamata di rifiuti ingombranti presso il proprio domicilio, alcuni pseudo furbetti preferiscono ricorrere ancora a questi espedienti. Lo sdegno dei cittadini non si è fatto attendere ed ha bussato più volte alla porta delle autorità, provvedendo a segnalare debitamente questi agglomerati di rifiuti.

Le ultime denunce sono arrivate da parte dell'associazione Fare Verde e da Radio Boville in merito a discariche abusive sorte su diversi siti: da Via Torretta a Fosso Rio, oltre più accumuli presenti vicino il campo sportivo Montorli. Proprio per quest'ultima zona, l'azione di bonifica è stata più complessa a causa della presenza di amianto, ma ad oggi può dirsi ultimata. Le segnalazioni pervenute, infatti, hanno solo confermato un'attenzione che l'amministrazione aveva già rivolto alle aree, predisponendo il lungo iter per la pulizia.

«Perché l'azione di rimozione potesse dirsi a norma di legge, era essenziale attivare i canali corretti per lo smaltimento. Questo prevede passaggi e tempistiche più lunghe rispetto a normali operazioni di bonifica. A tal proposito l'incarico è stato conferito ad una ditta di smaltimento specializzata». Così il sindaco Enzo Perciballi ha chiarito come la macchina amministrativa sia stata azionata tempestivamente per poter provvedere allo smaltimento nel rispetto delle normative.