Rapina in concorso: quattro giovanissimi finiscono nei guai dopo la denuncia di un 34enne. Il denunciante è stato aggredito dai quattro dopo una discussione scaturita dalla compravendita di sostanze stupefacenti ed è stato rapinato.

I fatti
I militari della Stazione Carabinieri di Arce hanno denunciato per "rapina in concorso" due 20enni, un 19enne ed un 17enne, tutti residenti nel comprensorio sorano, (già censiti, fatta eccezione per il 19enne, per reati in materia di stupefacenti). Le indagini avviate a seguito di denuncia formalizzata da un 34enne di Fontana Liri (anch'esso già censito per reati inerenti gli stupefacenti), hanno consentito di accertare che gli indagati, lo scorso mese di gennaio ad Arce, a causa di dissidi con il denunciante scaturiti dalla compravendita di sostanze stupefacenti, dopo averlo aggredito fisicamente procurandogli delle lesioni guaribili in 15 giorni, gli hanno asportato il telefono cellulare, la somma contante di euro 180 e la sostanza stupefacente del tipo "crack" per un valore di euro 50.

A carico dei quattro, ricorrendo i presupposti di legge, è stata altresì avanzata la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Arce per tre anni.