Tolleranza zero. È questa la nuova linea dell'amministrazione De Donatis nei confronti di chi parcheggia intralciando il traffico. Ieri mattina, giorno di mercato, il caos delle auto in sosta un po' ovunque si è riproposto regolarmente con file di vetture lasciate anche sui ponti d'accesso al centro storico. Un pericoloso intralcio per i mezzi di soccorso. Quello maggiormente preso di mira per posteggiare l'auto è senz'altro il ponte che porta alla stazione ferroviaria, in viale Simoncelli.

Proprio qui ieri mattina sono fioccate le multe a quanti hanno lasciato la propria auto per farsi un giro, magari anche veloce, tra le bancarelle del mercato. Per loro, una volta tornati a riprendere la macchina, la brutta sorpresa sul tergicristalli. I vigili urbani, infatti, hanno multato tutte le vetture parcheggiate sui ponti. Non si meraviglia il consigliere delegato alla polizia locale Francesco De Gasperis, che non usa mezzi termini: «Ormai la pazienza è finita.
Sui ponti, il giovedì ma anche negli altri giorni della settimana, come spesso accade sul ponte Cavalieri di Vittorio Veneto, alle porte della zona di San Rocco, non si parcheggia, altrimenti i vigili arrivano e sanzionano chi lo fa. Non ci stiamo inventando niente di nuovo, è l'applicazione del codice della strada. Di tolleranza ne abbiamo avuta fin troppa, è ora di dimostrare più senso civico: in città deve essere garantita la sicurezza e questo è il nostro obiettivo anche per le strade».

È infatti i residenti della zona hanno gradito la raffica di multe di ieri mattina anche perché spesso le auto in sosta selvaggia ostacolano il passaggio di ambulanze, mezzi dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine. Il problema si amplifica il giovedì mattina, specialmente l'estate, quando capita che l'ambulanza debba soccorrere qualche avventore del mercato vittima di malori legati al caldo. Anche il sindaco, alcuni mesi fa, con un post sul suo canale social, sbottò contro le auto parcheggiate sui ponti il giovedì. E anche in quell'occasione fioccarono le contravvenzioni e arrivò il carroattrezzi. La prossima settimana si capirà se la lezione sarà servita.