Novità in vista per il multipiano di Veroli. Mentre le critiche in merito allo stato della struttura correvano, contestualmente la macchina amministrativa era in moto per poter provvedere debitamente alla questione.

La situazione era stata nuovamente portata all'attenzione dell'ente nel passato mese di ottobre da parte di un abbonato, che appuntava il malfunzionamento dell'impianto elettrico, l'ascensore guasto e la mancata chiusura della sbarra automatica del piano superiore; il tutto aveva ricevuto puntuale risposta da parte dell'assessore di competenza, con impegno di presa in carico del problema. Il multipiano infatti, ha continuato ad essere oggetto di verifiche continue da parte dell'amministrazione, l'ennesima segnalazione ha solo confermato la necessità di intervenire celermente.

Per questo, l'assessore ai lavori pubblici Augusto Simonelli, ha accolto le istanze, intraprendendo subito un complesso iter tra sopralluoghi, preventivi e recupero fondi per la riqualificazione della struttura. Un investimento, quello destinato al multipiano di Porta Romana, che comporterà un impegno di spesa di circa 20 mila euro, reperiti nei fondi di manutenzione al territorio e già determinati dal settore deputato.

«Alcune progettualità, richiedono più attenzione di altre. Per il parcheggio multipiano ci siamo attivati da tempo, poiché abbiamo riscontrato la necessità di una riqualificazione importante. Prima di iniziare con i lavori, però, bisognava verificare debitamente come recuperare la cifra occorrente, al netto delle valutazione tecniche in merito agli interventi da fare». Questo quando precisato dall'assessore Simonelli, che ha proseguito anticipando qualcosa sul futuro del complesso.

«Una volta ultimata la sistemazione, dovremmo anche riequilibrare la gerenza del posto. Tra tariffe e modalità di gestione, per il tutto servirà una revisione, così che anche l'amministrazione possa rientrare dei costi, non avendo più fondi esterni a supporto». Intanto sono già partite le operazioni di risistemazione del deflusso delle acque in loco, passaggio propedeutico alla realizzazione dei successivi step.