Due colpi in poche ore in una zona di residenza popolare di Piedimonte. In via Brunelleschi e in una parallela i residenti di due palazzine sono stati presi di mira da ladri senza alcuno scrupolo che, dopo villette isolate, ora sfidano anche le zone più popolate dove il rischio di essere notati e scoperti ovviamente è più alto.

E non hanno neppure il timore di agire in pieno giorno: a sconcertare i cittadini, proprio la consapevolezza di avere a che fare con soggetti senza alcuna pietà e senza scrupoli. I due colpi sono stati messi a segno tra il tardo pomeriggio e la serata di domenica.
In un caso i delinquenti hanno atteso che i proprietari rientrassero da una cerimonia, per poi recarsi da alcuni parenti. E non si può neppure escludere che fossero appostati per osservare ogni singolo movimento.

O che conoscessero le abitudini delle vittime. Una volta entrati nell'appartamento vuoto, hanno messo tutto a soqquadro cercando qualcosa di valore. Purtroppo, il raid è stato per loro proficuo. Rubati, infatti, monili e oggetti d'oro, collanine del battesimo dei figli e persino le fedi: i ricordi di una vita. I proprietari, al loro rientro, hanno trovato l'abitazione devastata e tutti i preziosi - ognuno con un valore soprattutto sentimentale - portati via.

Nel secondo caso, invece, il proprietario avrebbe intravisto i malintenzionati fuggire ma non è riuscito a fare molto: pure in questa casa trafugati oro e oggetti da poter rivendere. L'allerta è alta. E proprio per questo, come sottolineato dall'associazione "La Notte degli Angeli" onlus di Piedimonte, occorre non perdere tempo: «Chiediamo a tutti i cittadini di segnalare in modo tempestivo ai carabinieri e alle forze dell'ordine la presenza di auto o persone sospette - ha dichiarato Orlando Bellaria, vice presidente dell'associazione - In questo modo sarà possibile ottenere una più efficace opera di prevenzione. E all'amministrazione, di accelerare con l'installazione di telecamere di sicurezza».