Tra pochi giorni Sora avrà il dirigente comandante del settore "area polizia locale". Sicuramente arriverà dal comune di Pomezia, otto gli uomini in graduatoria pronti a ricoprire l'incarico che vedrà una spesa annua che si aggira intorno ai 43.000 euro.

Con la nota del 20 dicembre scorso, il comune di Sora ha chiesto a tutti i comuni della Regione Lazio, aventi popolazione superiore a ventimila abitanti, la disponibilità di eventuali graduatorie vigenti, approvate a seguito di concorso pubblico, a cui poter attingere, previo accordo tra le amministrazioni interessate, per la copertura appunto della figura mancante a Sora di dirigente comandante del settore "area polizia locale". È dello scorso 27 dicembre la disponibilità del comune di Pomezia che ha autorizzato quello di Sora all'utilizzo della graduatoria relativa al concorso pubblico per esami, per la copertura del posto a tempo pieno e indeterminato che cercava l'ente volsco.

Dalla casa comunale è intervenuto il sindaco Roberto De Donatis: «Nella riorganizzazione dell'amministrazione, basata su un modello dirigenziale, attualmente abbiamo in pianta organica due dirigenti: uno nel settore tecnico e l'altro in quello amministrativo. Si sente la necessità di avere una terza figura che vada a ridistribuire in modo più sostenibile quelli che sono i carichi di lavoro degli attuali dirigenti - ha spiegato il primo cittadino - Quindi a breve avremo un dirigente che oltre della polizia municipale, rispettando il suo profilo professionale, si occuperà anche dei sinistri, settore della pubblica istruzione, museo, protezione civile, ma anche ulteriori compiti. Passi volti ad alleggerire il lavoro degli altri due dirigenti  - ha continuato con convinzione Roberto De Donatis - Avremo così tre pilastri dirigenziali, questa è la nostra riorganizzazione. Stiamo procedendo pure alla riassegnazione, tramite i dirigenti, delle nuove posizioni organizzative che danno così, a delle posizioni apicali, maggiori responsabilità per rendere più spedita l'azione della macchina amministrativa. L'iter si concluderà nei prossimi giorni. Certamente non è stato un lavoro semplice, anzi molto lungo, che porterà alla regolamentazione di atti pregressi», conclude il primo cittadino sorano.