Mantenimento dei cani randagi per il primo semestre 2020: il responsabile del servizio impegna l'importo necessario a garantire la custodia degli animali catturati sul territorio comunale al canile di Giuliano di Roma.

Per il periodo che va da gennaio a giugno 2020 il comune di Pico si è organizzato al fine di coprire la spesa prevista e pari a 3.500 euro per il mantenimento dei cani randagi catturati sulla territorio comunale al canile gestito dalla cooperativa sociale percorso sicuro di Giuliano di Roma. Per i comuni che non sono dotati di canile il problema dei cani randagi rappresenta una questione delicata da gestire facendo riferimento a strutture esterne al territorio comunale.

Nello specifico Pico ha affidato a una cooperativa esterna il servizio di cura, ricovero e il mantenimento dei cani randagi. Con apposita convenzione ha stipulato un accordo con la cooperativa di Giuliano di Roma e quindi gestisce il problema dei cani senza padrone appoggiandosi a una struttura esterna.
Il problema del randagismo rappresenta una questione seria che l'ente deve affrontare in quanto sprovvisto di idonee strutture comunali in cui portare e accudire i cani abbandonati o comunque senza padrone.