Boville Ernica si conferma tra i Borghi più belli d'Italia. Nell'ormai lontano 2009, il consiglio comunale aveva deliberato all'unanimità in favore dell'adesione al club i Borghi più belli d'Italia, per dare una sferzata positiva alla visibilità del centro storico. Undici anni di partecipazione che hanno rappresentato e continuano ad essere un'opportunità di valorizzazione dell'aspetto turistico e culturale del territorio grazie all'inserimento in un circuito di promozione nazionale delle bellezze patrimoniali della città.

Anche per il 2020, Boville potrà contare sulla presenza nel circuito dell'associazione nazionale. Questo perché, il Comune continua a soddisfare i requisiti fissati nella carta di qualità associativa e nel suo regolamento. Criteri, che se non rispettati, porterebbero all'esclusione dal club e dunque alla rinuncia di utilizzo del marchio depositato, come già avvenuto in altri casi. Un vessillo illustre, che attesta non solo un merito ereditato dalla storia ma debitamente conservato e valorizzato. Dunque una conferma di routine quella di qualità di socio ordinario nell'associazione ma affatto scontata.

La rete dei Borghi più belli d'Italia ha infatti come oggetto e scopo, come sottolineato nello statuto, «fare della bellezza l'elemento fondamentale sul quale basare lo sviluppo della comunità locale. Boville Ernica rispecchia ancora questi termini e pertanto può procedere al versamento dell'annuale quota d'iscrizione". L'importo richiesto ammonta a poco più di 3 mila euro; una somma che, per introiti turistici e servizi correlati risulta come un vero e proprio investimento.

Anche per il 2020, gli eventi, le attività e le bellezze monticiane saranno promosse e divulgate dall'associazione. Una valorizzazione culturale che non muovere solo da semplici scopi turistici ma punta alla diffusione di una conoscenza profonda e radicata di un'Italia sommersa e meravigliosa.