Svolgeva l'attività di parcheggiatore presso la Casa della Salute di Pontecorvo senza avere l'autorizzazione da parte dell'Ente a cui è demandata la gestione della struttura sanitaria. Così gli ignari automobilisti di passaggio gli consegnavano un euro per il parcheggio di ogni vettura. I carabinieri, a seguito di indagini svolte in collaborazione con il personale dell'Agenzia delle Entrate di Cassino, hanno denunciato un 43enne per truffa.

I fatti
Ieri a Pontecorvo, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 43enne del luogo per "truffa". L'attività di indagine svolta dai militari operanti in collaborazione con il personale dell'Agenzia delle Entrate di Cassino a seguito di segnalazione da parte di alcuni cittadini pontecorvesi, permetteva di appurare che l'uomo, titolare di regolare partita iva, svolgeva l'attività di parcheggiatore presso la Casa della Salute del posto, in assenza di specifica autorizzazione da parte dell'Ente a cui è demandata la gestione della citata struttura sanitaria, intascando dagli ignari automobilisti la somma di euro 1 a vettura.