Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, lesioni personali e rapina in concorso. Con queste accuse è finito in galera un 30enne condannato ad oltre due anni di reclusione.

I fatti
Nel pomeriggio di ieri a Supino, i militari della locale Stazione, in esecuzione di ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone - Ufficio Esecuzioni Penali, hanno arrestato un 30enne del luogo (già sottoposto alla misura cautelare personale dell'obbligo di presentazione alla P.G.).

Il provvedimento è stato emesso a carico dell'uomo che dovrà espiare una pena di 2 anni e 16  giorni di reclusione per reati di "detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, lesioni personali e rapina in concorso", commessi a Ferentino tra il 2009 ed il 2011. Il 30enne, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Frosinone.