Entrano nel cimitero e rubano una lapide. Una brutta storia arriva dal cimitero di Sora. I ladri non si fanno scrupolo di nulla, nemmeno di un luogo sacro come il camposanto.

Il furto è stato denunciato domenica ai carabinieri da una donna e da sua figlia. Le due si recano con frequenza al cimitero per porre un fiore e portare un saluto ai loro cari scomparsi. Stavolta si sono trovate davanti una scena che le ha lasciate basite. Era sparita la lapide di una delle tombe di famiglia presenti nella zona nuova del cimitero comunale.

I ladri sono entrati da via Cocorbito e hanno portato via il marmo e i ganci che trattenevano la lapide. La tomba è vuota perciò sul marmo non c'erano nomi. Mamma e figlia sono rimaste senza parole. Dopo un comprensibile momento di sbigottimento, hanno denunciato il furto ai carabinieri che stanno indagando su quanto successo.

Quella lapide era lì da meno di un anno, la famiglia aveva deciso di chiudere il loculo perché qualcuno lo utilizzava come fosse un cestino per i rifiuti. Da un'affronto all'altro, dall'inciviltà al furto. Un episodio che fa riflettere sulla mancanza di senso civico diffusa in molte zone della città. E neppure il cimitero è rimasto immune da atti vandalici e ruberie di gente senza coscienza.