Ma dire mai. Per la farmacia comunale è scattata una nuova proroga tecnica. Quella scaduta ieri doveva essere l'ultima e invece a firmarne un'altra è stato il dirigente comunale Pio Porretta, questa volta con scadenza 31 maggio 2020.
Nell'atto in questione l'architetto Porretta prendere atto delle deliberazioni del consiglio comunale: la numero 91 del 23 dicembre 2019 con cui fu stabilito di affidare il servizio alla società municipalizzata Ambiente Surl e la numero 92 relativa allo scioglimento e alla messa in liquidazione della società Farmacia comunale Srl.

Già nello scorso consiglio comunale l'opposizione aveva sottolineato la necessità di attivarsi con un nuovo documento per non rischiare la chiusura della farmacia. Il dirigente Porretta ha preso atto anche del verbale dell'assemblea straordinaria della Farmacia comunale Srl del 25 gennaio scorso, quando è stato deliberato lo scioglimento e la messa in liquidazione della società mista, autorizzando il liquidatore, il dottor Luigi Capoccetta, all'esercizio provvisorio dell'impresa fino all'affidamento definitivo del servizio al nuovo gestore.

La scelta di prorogare per altri quattro mesi la convenzione con la società mista che si è occupata finora della gestione del servizio fino al momento del passaggio di consegne alla nuova società Ambiente e Salute Surl è stata necessaria per mantenere aperta la farmacia, per garantire cioè la continuità del servizio pubblico destinato agli utenti sorani. Nel frattempo le carte che dovevano essere pubblicate sul sito internet della Camera di commercio sono on line e il liquidatore nominato rappresenta a tutti gli effetti l'organo di controllo della società mista Farmacia comunale Srl posta in liquidazione. Nelle prossime settimane dovrebbero essere completati tutti gli adempimenti previsti dalla legge per poter dare attuazione a quanto deciso in sede di consiglio comunale e per passare alla gestione in house del servizio assicurato dalla farmacia di via Piemonte.