Macchinario guasto allo "Spaziani" e sale la protesta dei pazienti che devono effettuare l'angio tac cardiacaL'attesa sta diventando infinita come le liste dei cittadini interessati per il controllo. Presso il reparto si susseguono le richieste di informazioni ma la risposta dei sanitari, che da tempo hanno fatto la richiesta di intervento, è sempre la stessa: l'esame non si può effettuare.

Da quasi due mesi infatti il macchinario di medicina nucleare per le angio tac cardiache è fermo per sostituzione di un pezzo rotto. Un pezzo che non riesce ad arrivare e consentire l'utilizzo di questo strumento. Inutile raccontare del malumore degli utenti visto che sono decine quelli in attesa di poter effettuare l'esame diagnostico.

Ricordiamo che si tratta di un esame non invasivo che si svolge con mezzo di contrasto, utile per diagnosticare la condizione del cuore già infartuato o con bypass coronarico al fine di evitare la classica angioplastica. Si spera che gli uffici dell'Asl accelerino sul ripristino.