Vuole comprare la droga e così si scaglia contro i genitori. Nella serata di ieri, a Boville Ernica, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno tratto in arresto un 28 enne del luogo, già noto per reati inerenti gli stupefacenti, minaccia, atti persecutori, lesioni personali e furto aggravato, nonchè avvisato orale. Tale misura a carico è nata dal fatto che il ragazzo, in passato, ha più volte minacciato i genitori, intimando loro di consegnargli l'auto oppure facendosi accompagnare ad acquistare dello stupefacente. Il giovani, in diversi casi di rifiuto, aveva addirittura aggredito fisicamente i genitori, minacciandoli in una circostanza con un coltello.

Il 23 luglio scorso, ad esempio, il 28enne ha colpito il padre con un bastone e con calci e pugni al volto, mordendolo anche sul naso e provocandogli lesioni gravi. Successivamente, nella notte del 23 gennaio, inoltre, all'ennesimo rifiuto dei propri genitori di consegnargli le chiavi dell'auto, li ha strattonati minacciando di vendere l'auto per ricavarne il denaro necessario all'acquisto della droga. Così, dopo aver consegnato le chiavi al figlio, i malcapitati hanno sporto denuncia nei suoi confronti presso il Comando Arma di Boville Ernica, il cui personale operante già in precedenza aveva segnalato i gravi comportamenti dello stesso all'autorità giudiziaria.

Per tali motivi il G.I.P ha emesso una misura di custodia cautelare in carcere, ritenendola l'unica idonea ad arginare i comportamenti violenti dell'uomo. L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa circondariale del capoluogo.