Tragedia nella notte a Mussomeli, in provincia di Caltanissetta. Un uomo ha sparato alla donna, più grande di lui di vent'anni, con la quale aveva avuto una breve relazione perchè non voleva rassegnarsi alla fine della storia, prima di uccidere anche la figlia di lei e di suicidarsi. E' questa la ricostruzione dei carabinieri che conducono le indagini in Sicilia.

L'omicida è Michele Noto, 27 anni, che deteneva regolarmente la pistola con cui ha sparato perchè aveva un porto d'armi sportivo; le due vittime sono Rosalia Mifsud, di 48, e la figlia di lei Monica Di Liberto, di 27 anni, avuta da un precedente matrimonio.