Le dichiarazioni dell'assessore allo sport Roberto Gizzi, rilasciate all'interno del programma sportivo "Ernica Sport" condotto da Antonio Greco, hanno aperto una speranza sull'eventuale utilizzo dello stadio di atletica a Chiappitto.

Opera ricordiamo costata circa sette milioni di euro e che ad oggi è funzionale solo per gli appassionati sportivi che intendono fare una corsa o una camminata all'aria aperta. Un uso quindi riduttivo per un'opera che doveva essere quella della svolta in ambito sportivo per la città.

Torna ora sulla questione proprio l'assessore Gizzi che dopo questa sua idea ha ricevuto tantissime segnalazioni positive e di sostegno. E già pensa ad un bando per la gestione. «Dopo l'idea presentata nella trasmissione sportiva il giorno dopo mi sono recato presso il campo di atletica per le verifiche ed accertamenti. L'obiettivo è stato quello di accertarmi e assicurarmi di non aver lanciato una idea impossibile dal realizzarsi».

«Ma per fortuna la mia idea ha trovato perfettamente riscontro con la struttura esistente: misure perfette del campo (107 metri di lunghezza x 70 metri di larghezza), drenaggio adeguato, terreno abbastanza compatto. Poi ho verificato come gli spogliatoi siano un gioiellino. Inoltre c'è anche una piccola tribuna perché al momento la tribuna in cemento armato non può essere usata in quanto oggetto di contenzioso con la ditta installatrice».

Cosa fare lo spiega sempre Gizzi. «I lavori da eseguire comprendono l'installazione della caldaia, l'allaccio del gas, il livellamento del campo, il montaggio delle porte e si può partire! Adesso sto facendo preparare un bando da portare in maggioranza, che prevede la consegna della struttura per tre anni ad una società di calcio per disputare il campionato. Ricordo infatti che lo storico campo di Chiappitto, finché non si trovano i fondi per i lavori, rimarrà a disposizione per la Scuola calcio e gli allenamenti». Chissà se dopo venti anni il sogno si trasformerà in realtà? Intanto Gizzi vuole provarci seriamente.