Un fatto che ha suscitato sdegno e disapprovazione, quello accaduto a Paliano, dopo le celebrazioni del 'Giorno della Memoria'. Lo rende pubblico l'assessore Eleonora Campoli, che in un post su Facebook scrive quanto segue.

"All'indomani del "Giorno della Memoria" una svastica corredata da un coltello piantato a terra, appare su una delle aule dell'alberghiero di Paliano. Nella notte del 27 gennaio qualche mascalzone ha pensato bene di entrare nella scuola, rubare le attrezzature, tagliare i fili e dismettere gli elettrodomestici del laboratorio di cucina.... Tentare di incendiare una porta e disegnare quel disegno "orribile", simbolo del regime nazista, autore di una delle peggiori pagine della storia umana. Sono sconvolta e spero che gli autori di tali atti vengano rintracciati e puniti. Questo episodio mi rende ancora più determinata nel portare avanti come istituzione tutte le azioni di sensibilizzazione e divulgazione del messaggio antirazzista. Non ultima la mia richiesta di ieri di riconoscere la cittadinanza onoraria nel comune di Paliano alla Senatrice Liliana Segre, superstite dell'Olocausto e testimone attiva della Shoa italiana".