«Chiedo all'assessore ai trasporti della Regione Lazio se c'è nel cronoprogramma e negli accordi con Ferrovie dello stato menzione di questi punti: sostituzione delle macchine obsolete che ancora circolano sulla Fl6 (se si entro quando verranno sostituti;) a che punto è la proposta avanzata dalle associazioni dei pendolari, camera di commercio e linee guida del Presidente Zingaretti in merito alla diminuzione dei tempi di percorrenza dei treni Roma/Cassino almeno di 15minuti rimodulando orari e fermate sulla linea».

A parlare è il consigliere comunale del Pd Luca fardelli che poi incalza ancora il delegato alla mobilità e ai trasporti della Regione, e domanda: «A che punto è la proposta lanciata già nella precedente legislazione regionale di prendere accordi con la Regione Molise per trovare una formula che aumenti la capacità di trasporto dei pendolari di quei treni diretti in Molise e che passando per Cassino trovano difficoltà a trasportare al massimo due vagoni, pochi, pochissimi per un'utenza che oramai non è più così minore ma strategica?

Nella passata legislatura regionale si è era trovata una sintesi di accordo tra Regione Lazio e Ferrovie dello Stato per adeguare la stazione di Cassino con l'abbattimento delle barriere architettoniche e rifacimento delle banchine. Ancora oggi un disabile con carrozzina che deve prendere il treno ai binari 2-3-4-5 non sa come fare. Poche domande per risposte certe. Questo chiedo all'Assessore regionale Alessandri» conclude Fardelli.