"Welcome to Italy" , dopo la misura dei domiciliari revocata a Bruno Vincenzo Scittarelli, è stata accolta anche l'istanza della difesa di Luca Imondi, rappresentato dagli avvocati Riccardo Di Vizio e Giancarlo Corsetti. Per lui è stato ripristinato l'obbligo di presentazione alla pg, con il divieto di esercitare l'attività imprenditoriale nel settore dell'accoglienza degli immigrati.

La misura, lo ricordiamo, era stata applicata nello scorso mese di dicembre anche all'ex sindaco di Cassino, Bruno Vincenzo Scittarelli poi rimesso in libertà con le medesime prescrizioni dopo l'istanza proposta dagli avvocati Sandro Salera e Paolo Marandola Paolo Aristipini e Katia Risi, ai quali era stato fatto assoluto divieto di comunicare sia telefonicamente che telematicamente con persone differenti dai familiari con i quali convivono.

Un aggravamento legato al contestato mancato rispetto delle prescrizioni del giudice (tra cui proprio il divieto di esercitare l'attività imprenditoriale) dopo l'inchiesta "Welcome to Italy" sulla gestione degli immigrati.