Proteste a non finire da molti sorani che si sono visti recapitare in questi giorni gli avvisi di accertamento della Tosap relativi a cinque annualità.

«Il Comune di Sora ha richiesto gli importi dovuti dal 2014 al 2018, ma senza un'adeguata verifica e molti concittadini si sono già rivolti alla nostra sede segnalando avvisi con errori palesi - spiegano da Confintesa Sora - Ad esempio immobili comprati nel 2018 sui quali non possono pendere cinque anni di arretrati o anche ingressi di abitazioni con totale assenza di marciapiedi e di qualsiasi opera. Recentemente anche il sindaco ha chiarito che "non sono accertamenti che definiscono una situazione in maniera tassativa e definitiva".
Riteniamo il metodo usato per gli accertamenti gravemente lesivo nei confronti degli utenti», conclude il sindacato che collabora con l'associazione dei consumatori Konsumer.