Interventi di bonifica e messa in sicurezza del Sin fiume Sacco: a Castro dei Volsci la conferenza in cui saranno presentate le prossime mosse da parte delle istituzioni territoriali. È stato l'assessore e vicesindaco Leonardo Ambrosia darne notizia, aggiungendo inoltre che "tra gli interventi prioritari è fissata, tra le altre cose, la caratterizzazione dei terreni agricoli interdetti al fine di accertare la permanenza o meno degli inquinanti e liberare i terreni che risulteranno negativi alle analisi. È raccomandata quindi la partecipazione dei proprietari dei terreni interessati dall'or dinanza dell'allora commissario straordinario e di tutti coloro che hanno a cuore, con i fatti, il futuro del nostro territorio".

È bene ricordare che, con l'accordo di programma sottoscritto nel marzo scorso tra Ministero dell'ambiente e Regione Lazio, sono state definite le modalità e le priorità di intervento per assicurare lamessa insicurezza, la caratterizzazione e analisi di rischio, la bonifica e il recupero delle aree inquinate incluse nel perimetro del Sin. Tra tali interventi prioritari è compresa, come detto, la caratterizzazione dei terreni agricoli interdetti e questo fu peraltro oggetto di una specifica richiesta da parte dell'amministrazione castrese, accordata dalla Regione Lazio.

Può essere inoltre aggiunto che, al fine di effettuare tali rilievi, il direttore regionale, quale responsabile unico dell'attuazione dell'accordo di programma, andrà direttamente a far prelevare dalle aree ripariali interessate campioni vegetali e di terreno sui diversi punti. Date queste premesse, non resta che attendere quanto verrà detto in tale circostanza. Appuntamento dunque al teatro Vittorio Gassman di Madonna del Piano, oggi alle 16.30.