Un ex stadio che diventa un parco pubblico. E un parco pubblico che in pochi mesi si trasforma in un luogo di aggregazione, non solo per il capoluogo ma per l'intera provincia.
La scelta degli organizzatori di Arena Matusa Festival di dare nuova vita al polmone verde al centro della città si è rivelata vincente e, dopo una stagione estiva ricca di eventi e presenze, il "Christmas Village"ha consacrato il Parco del Matusa anche fuori regione.

Migliaia i visitatori che dal 6 dicembre hanno varcato i cancelli del magico villaggio del Natale. Tante le attrazioni. Dall'Ice Park, la pista di pattinaggio che ha regalato divertimento a grandi e bambini con musical sul ghiaccio, Dj set e piano bar serali, al mercatino incantato con decine di suggestive casette in legno illuminate dove poter acquistare prodotti ed eccellenze locali spaziando tra artigianato, prodotti enogastronomici e tanto altro, passando per la Santa Claus Factory, un magico viaggio nel mondo di Babbo Natale tra elfi e folletti. E poi l'area lounge, il percorso enogastronomico, gli spettacoli, i concerti. Un clima di festa, allegria e divertimento.Il ChristmasVillage èstato questo e tanto altro e oggi sul villaggio del Natale cala il sipario con l'arrivo della Befana. Ma la festa al Matusa continua perché, a grande richiesta, la pista di pattinaggio e il mercatino resteranno ancora aperti al pubblico.

L'Epifania del Christmas Village
Oggi al Parco arriva la vecchietta più amata dai bambini. Ricco il programma della giornata a partire dalle 15 quando è previsto l'arrivo della Befana su un magico calesse trainato da simpatici pony che poi resteranno a disposizione dei bambini per portarli gratuitamente in giro nel parco. Alle 15.30 prendono il via le esibizioni degli artisti.
Si parte con il suggestivo spettacolo di danza aerea di "Namnèsia", un intreccio di corpi e tessuti aerei in volo. Lo show del duo napoletano Namnèsia racconta una storia creando un'atmosfera di magia e di interazione con il pubblico.
.Alle 16 arriva il mimo "Spazzacamino" che resterà per tutto il pomeriggio ad animare il parco. Alle 16.30 a tenere tutti con il naso all'insù la seconda esibizione di Namnèsia.
E alle 17.30 sarà la volta di "Maurice" che si esibirà in giochi col fuoco. Al parco arrivano anche trampolieri e spazzacamini che saranno le mascotte della giornata, in attesa dell'atteso show sul ghiaccio "Befana on Ice". Dopo il grande successo del musical Wonka on Ice, andato in scena lo scorso 15 dicembre, una nuova emozionante esibizione in anteprima assoluta per gli ospiti del Christmas Village. Dalle 21 ancora divertimento sul ghiaccio con un Dj set di chiusura.

La magia continua
Archiviate le festività natalizie il "Christmas Village" chiude i battenti in attesa della prossima stagione ma la festa al Parco del Matusa continua. L'Ice Park, la pista di pattinaggio sul ghiaccio che ha registrato numeri da record, resterà aperto fino al 9 febbraio osservando i seguenti orari: dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 20, il venerdì dalle 15 alle 24, il sabato dalle 10 alle 24 e la domenica dalle 10 alle 22. E da lunedì 13 gennaio arriva una sorprendente novità, ci sarà infatti la possibilità per tutte le scuole di prenotarsi per accompagnare gli studenti che potranno pattinare con costi agevolati tutti i lunedì e i martedì dalle 9.30 alle 12.30. Da venerdì 10 a domenica 12 riapre anche il mercatino. Ancora un weekend per acquistare prodotti locali approfittando di qualche sconto. Il mercatino apre venerdì dalle 15 alle 20 e sabato e domenica dalle 10 alle 20.

Guarda, guarda... sul palco c'è, una grande artista. Cristina il suo nome è e talento ha per tre. Là tra il pubblico lei sa, ci sono tutti i suoi fan e il loro cuore batte, batte forte. Forte, forte.

E davvero forte è stata l'emozione delle migliaia di persone che ieri pomeriggio, puntuali, qualcuno anche un po' prima dell'orario previsto, ha atteso lei, la straordinaria Cristina D'Avena, al Christmas Village a Frosinone. L'icona indiscussa di almeno tre generazioni di italiani, nati tra gli anni 70-80-90, ha riempito i cuori di tantissime persone in uno spettacolo tutto dedicato alle sigle dei cartoni animati nel parco Matusa.

La cantante bolognese e interprete è riuscita a far cantare, saltare, ballare, emozionare, divertire nonni, figli, nipoti, genitori, fratelli. Tutti insieme. Tutti con lo stesso grande entusiasmo. Si è percepito anche vedendo migliaia di telefoni tenuti in alto. Video, foto, dirette sui social. In tanti hanno voluto immortalare quelle sensazioni, quelle emozioni uniche, quel ritorno al passato, ai tempi di quando erano bambini.

Ed è stato bello tornare bambini per un po', e farlo anche insieme ai figli. Molti i bambini abbracciati ai loro genitori o sulle spalle per vedere meglio la cantante che è diventata anche il loro idolo. Perché Cristina D'Avena è la cantante di tutti. Di chi è ancora bambino, di chi è diventato grande ma non rinuncia a sognare, ad avere un cuore grande come quello di un bimbo.

L'esordio sul palco del Matusa non poteva non essere con una canzone di uno dei cartoni animati più belli: Mila e Shiro. E poi un seguire di brani che, tutti, indistintamente, hanno fatto cantare a squarciagola ogni spettatore. Da Pollon, Kiss me Licia, Memole, Dragon Ball, il Tulipano nero, l'incantevole Creamy, Occhi di Gatto, I Puffi, Lady Oscar, È quasi magia Johnny, per citare alcuni dei brani cantati.

Il parco Matusa è esploso in un boato di entusiasmo. Sembrava come se per un attimo fossimo tornati indietro nel tempo, quando nell'ormai ex stadio comunale si festeggiavano le vittorie del Frosinone calcio. E chissà, forse, intonando la canzone di "Holly e Benji" e "Capitan Tsubasa", remake di Holly e Benji, a molti tifosi giallazzurri saranno tornati alla mente anche ricordi vissuti al Matusa. Matusa ora diventato uno dei luoghi più attrattivi del capoluogo e dell'intera provincia. E il nuovo anno non poteva non inziiare nel migliore dei modi con il concerto di Cristina D'Avena.

Ma il tuffo nel passato, nei ricordi dell'infanzia, è iniziato con la cover "Ufo rock band". Poi tutti i presenti sono stati "presi per mano" dalla dolcissima e straordinaria Cristina D'Avena che li ha accompagnati in un viaggio strepitoso.

E gli auguri di buon anno sono stati ancora più speciali. Perché la cantante ha esaudito il desiderio di tutti i suoi fan, che hanno atteso in una fila composta per fare una foto e avere un autografo del loro idolo. Il suo sorriso e la sua straordinaria energia hanno riscaldato i cuori delle migliaia di fan che hanno riempito il Parco del Matusa.

di: Nicoletta Fini