La battaglia in via Del Lago a Caira è soltanto all'inizio. Ma, in realtà, quella per monitorare il territorio, tenere sotto stretto controllo le diverse aree su cui pende il sospetto dei veleni interrati e restare vigili affinché nuovi scempi non vengano perpetrati in silenzio è sempre stata viva. A tenere alta l'attenzione sono gli attivisti e gli ambientalisti delle diverse associazioni presenti sul territorio, da Italia Nostra all'Anpana, passando per Fare Verde e per l'unità Uav dell'Ansmi. Le stesse che nelle scorse ore hanno affiancato i carabinieri Cufaa (Comando Unità Forestale, Ambientale e Agroalimentare).

La zona "rossa", in questo caso, è quello di via Del Lago a Caira, dove stando a quanto documentato dagli stessi ambientalisti vige il divieto assoluto di coltivazione e pascolo.
Un'area vastissima, spiegano gli attivisti, su cui pende fortissimo lo spettro della contaminazione, legata forse a rifiuti sepolti in passato. «I carabinieri Cufaa, affiancati da Italia Nostra, Anpana, Fare Verde e Unità Uav dell'Ansmi, hanno proceduto a segnalare coltivazioni in atto e a individuare eventuali autori della violazione» spiegano gli attivisti, che aggiungono: «Il reparto speciale dei militari sta facendo un immane lavoro per tutelare l'ambiente e la salvaguardia della salute umana, nel 2019 sono stati numerosi gli interventi per violazione di ordinanze di divieto di pascolo e coltivazione per aree contaminate e interdette».

La battaglia
La battaglia per tutelare la salute dei cittadini va avanti su tutto il territorio: da Nocione ormai tristemente balzato agli onori della cronaca nazionale, per cui è stato recentemente convocato un tavolo nel Municipio di Cassino per chiedere un intervento diretto del ministro Costa alle acque rosse di Sant'Elia Fiumerapido. È soltanto dei giorni scorsi la denuncia presentata dall'onorevole del M5S Ilaria Fontana sul caso acque rosse affinché venga fatta chiarezza sullo stato delle cose e sulle azioni da intraprendere per limitare un'eventuale contaminazione e bonificare l'area.