La loro storia era finita e l'ormai ex compagna lo aveva allontanato da casa. Ma lui ha forzato la finestra ed è entrato nell'abitazione. Due episodi in pochi giorni. Oltre alle minacce di morte nel corso delle liti domestiche, anche brandendo in mano un coltello, e la sottrazione di oggetti in oro.

Un vero e proprio incubo era diventato F.M., 34 anni, residente a Roma, per una donna di Torrice. La donna, stanca dei continui atti persecutori da parte del suo ex, l'altra mattina ha trovato il coraggio e ha denunciato l'uomo ai carabinieri. Ma tornando a casa lo ha trovato di nuovo nella sua abitazione.

Alla vista del suo ex compagno la donna ha richiesto l'intervento dei militari. I carabinieri della stazione di Torrice sono prontamente intervenuti e lo hanno arrestato così come disposto dalla competente autorità giudiziaria che teneva conto anche dell'analoga infrazione avvenuta alcuni giorni prima.
Dopo le formalità di rito il trentaquattrenne è stato associato nella Casa circondariale di Frosinone. Il pm aveva chiesto per l'uomo la custodia cautelare in carcere. Il giudice lo ha scarcerato e ha applicato nei suoi confronti il divieto di avvicinamento di dimora a Torrice. L'uomo è difeso dall'avvocato Luigi Tozzi.