Una commissione composta da cinque membri, tre di maggioranza e due minoranza che si interfaccerà con le associazioni sportive del territorio per trovare la giusta sintesi e le soluzioni che si riterranno opportune. Questa la sintesi, raggiunta all'unanimità, dal consiglio comunale di Pontecorvo. Nel sabato pre-natalizio i lavori dell'assise sono andati avanti per quasi tutto il pomeriggio.

Oltre cinque ore di discussione che ha portato, però, il consesso a compattarsi su tre proposte: la giornata in memoria delle vittime delle Marocchinate, l'adesione al manifesto della comunicazione non ostile e la commissione sugli impianti sportivi. «È stato un consiglio estenuante, lungo e a tratti molto duro - ha affermato il sindaco Anselmo Rotondo - ma la conclusione è stata delle più piacevoli perché chiudere con gli abbracci ci fa capire che la politica è dura solo nelle aule consiliari, fuori rimane il rispetto.

Tre le proposte approvate all'unanimità, quella sugli impianti sportivi particolarmente sentita. È stata accolta la proposta della minoranza e, in particolare del consigliere Paolo Renzi, di costituire una commissione che studierà entro quindici giorni una soluzione per queste associazioni sportivi che dicono di essere di "serie B" ma che per noi non lo sono. Perché ogni associazione, ogni cittadino, per noi è uguale».

Il capogruppo di minoranza Paolo Renzi punta, invece, l'attenzione sulle altre due proposte della minoranza che sono state rigettate dall'amministrazione. Mozioni relative ai passi carrabili e alla raccolta differenziata. «La cosa più grave è che questa amministrazione ha votato contro la mozione sui passi carrabili - ha affermato il consigliere Renzi - Noi abbiamo chiesto il voto nominale affinché tutti i cittadini possano capire chi ha detto di no allo sgravio degli interessi e delle more su una tassa iniqua come quella dei passi carrabili. Inoltre è stato portato per l'ennesima volta in approvazione il contratto di servizio sulla differenziata, un servizio che sarà scadente e porterà a un notevole incremento della tassa».