Una sala Simoncelli gremita ha seguito attentamente, con passione e divertimento la presentazione del libro "La Cuccuzzara", racconti dialettali di Antonio Cinti. Un sabato pomeriggio appassionate alla biblioteca comunale dove "la soranità" è stata evocata in più momenti dal maestro Cinti che, con l'arte comunicativa che lo contraddistingue, ha ripercorso storie e tradizione di una Sora che piano piano, come lo stesso autore ha spiegato, va scomparendo.

A prendere parola durante l'evento la professoressa Diana Carnevale. Il maestro ha ringraziato per la collaborazione anche il professor Loreto Petrozzi per la stesura del volume. «Le storielle non le raccolta più nessuno» ha detto Cinti durante l'appuntamento. A suggellare il momento dei saluti la degustazione di ottime crespelle.