Erano le tre circa della notte scorsa quando a San Bartolomeo si è sfiorata la tragedia. La scena iniziale è oggetto di accurate e immediate indagini dei carabinieri, la scena finale vede un giovane di 36 anni trasportato di corsa verso il vicino ospedale Santa Scolastica con diversi colpi di coltello al torace e ai polmoni. L'uomo dichiarava di essere caduto nel suo appartamento. Il medico operante, però, non convinto, allertava i carabinieri della locale compagnia che ha inviato sul posto una pattuglia del Nucleo radiomobile. 

Delicatissimo l'intervento chirurgico a cui è stato sottoposto qualche ora fa, delicatissimo il ruolo dei carabinieri del capitano Mastronanno che sono sulle tracce del colpevole da ore. Quartiere battuto palmo a palmo per capire chi e perché abbia accoltellato un ragazzo nel cuore della notte. Attualmente il soggetto è in prognosi riservata con possibilità di trasferimento presso un ospedale di Roma.