Gli ultimi cento anni del commercio sorano racchiusi in un libro. Una carrellata di immagini e di testimonianze che un emozionato e soddisfatto professore Antonio Mantova, ha presentato alla città. Una sala consiliare attenta è intervenuta sabato pomeriggio all'appuntamento presentato dalla giornalista Ilaria Paolisso.

«Il libro mi è piaciuto e incuriosito molto - ha commentato l'assessore al commercio Daniele Tersigni - Sfogliando il volume sto prendendo spunti per interventi sulle note problematiche del commercio di oggi. La storia ci insegna, ma dobbiamo studiare una ricetta per il rilancio del settore». Entusiasta il presidente del consiglio Antonio Lecce: «In concomitanza con la presentazione del libro, l'amministrazione comunale ha voluto premiare i personaggi che hanno fatto la storia del commercio di Sora. Le pergamene consegnate sono state realizzate dal maestro calligrafo Franco Taglione. Abbiamo premiato anche la Cappelleria Frascone che, nel 2011, ha ricevuto il premio come "Attività longeva con continuità generazionale" e, nel 2012, è stata iscritta nel "Regi stro delle Imprese storiche italiane", diventando così"Bottega Storica"».

E conclude: «Il Comune cerca di fare il possibile per dare sostegno alle attività commerciali, ma importanti politiche regionali e nazionali devono convergere in questa direzione».
A fargli eco il consigliere regionale Loreto Marcelli: «Mi auguro che possa arrivare un impulso nuovo per il commercio che possa rifiorire e risplendere recependo anche le opportunità che arrivano dalla Regione, come il testo unico del commercio che può tracciare la linea per passi futuri nuovi e rigorosi per il territorio».

E sulla cerimonia dichiara: «Sono piombato nella soranità pura, vera, grazie al grande interesse dimostrato dal professor Mantova, sempre attendo a riconsegnarci spaccati della nostra Sora sotto forma di film e fotografie». A ricevere gli attestati: Edgardo Leonetti, Raffaella Masci, Paolo La Pietra, Nina La Posta, Antonio Romano, Ciro Scarpetta, Maria Leone, Ninetta Matteucci, Alfonso Gabrielli, Giovanni Gabrielli, Duilio Gemmiti, Maria Vicini Siddivò, Francesco Ioime e Concetta Sarra.