A Picinisco, i militari della locale Stazione, hanno denunciato per "truffa aggravata in concorso" un uomo ed una donna entrambi 26enni della provincia di Catanzaro, già censiti per reati specifici. L'uomo, a seguito di un annuncio di vendita on - line pubblicato su specifico sito internet da una donna residente nel cassinate con il quale poneva in vendita il suo pappagallo di razza "Ara Araruna" al prezzo di € 800,00, ha incontrato la venditrice presso la propria abitazione consegnando alla stessa una copia del bonifico bancario risultato mai effettivamente eseguito, prelevando il volatile. I militari operanti, dopo la denuncia sporta della venditrice che nel frattempo si era accertata che il bonifico non era mai stato effettuato, riuscivano ad indentificare l'uomo che aveva materialmente consegnato la copia del bonifico e la donna che è risultata essere intestataria delle utenze utilizzate per la commissione della truffa. Il volatile non è stato rinvenuto, poiché verosimilmente venduto a terzi, come prassi consolidata dai deferiti.