Nuova vita per l'incrocio di De Matthaeis. Dopo decenni - e un esperimento fallito qualche anno fa - sono iniziati alle prime ore dell'alba di ieri i lavori per la realizzazione delle due nuove rotatorie. L'intervento a piazzale De Matthaeis proseguirà per i prossimi giorni finché la nuova viabilità non prenderà vita.

«La soluzione viaria adottata dall'amministrazione Ottaviani - si legge in una nota del Comune - ha lo scopo di eliminare le intersezioni semaforiche presenti sull'area, permettendo al traffico di defluire con maggiore facilità, oltre a consentire alle autovetture, provenienti dal via Marco Tullio Cicerone, di proseguire la marcia direttamente verso Viale Roma». Una soluzione in linea con l'idea di evitare intasamenti in zona durante lo svolgimento delle isole pedonali nel fine settimana.

L'obiettivo di garantire un miglior deflusso delle auto in entrata e in uscita o anche che attraversano Frosinone è direttamente collegato al problema dell'inquinamento cittadino. Pur non essendoci in zona centraline dell'Arpa, l'associazione medici di famiglia per l'ambiente ha installato una propria centralina nella zona della villa comunale. E proprio questa risulta essere una delle zone con i valori più altri e il maggior numero di superamenti giornalieri del limite per le polveri sottili.

Una volta terminati i lavori succederà, com'era fino a una ventina di anni fa, che chi percorre via Cicerone potrà andare dritto fino a De Matthaeis e da lì prenderà la direzione desiderata (verso la parte alta o verso via Maria e via Tiburtina»), senza necessariamente dover fare un giro più largo, e spesso rimanendo intrappolati nel traffico, in via De Matthaeis e poi in via Landolfi per rientrare su via Moro e da lì tornare a piazzale De Matthaeis.

Tra gli obiettivi anche quello di alleggerire il traffico, sempre molto intenso, sulla Monti Lepini, altro elemento di criticità del traffico cittadino. Le due mini rotatorie consentiranno di eliminare i semafori e sfruttare i benefici già prodotti in altri incroci cittadini, negli anni passati, da quando si è scelto di eliminare i semafori per le rotatorie.