Si terrà domani alle 10 nella Casa della Cultura di Frosinone (ex Mattatoio) il convegno dal titolo "Non giocarti la vita", sulla prevenzione del gioco d'azzardo patologico. L'iniziativa, organizzata dal Distretto Sociale B, di cui il Comune di Frosinone è capofila, con l'asso ciazione No Game, sarà aperta dal saluto delle autorità presenti. Seguiranno gli interventi di Valerio de Gioia, Giudice I Sez. Penale Tribunale di Roma; Tiberio Patrizi, Presidente Associazione No Game; Manuela Bianchi, Psicologa, Associazione NoGame; Valentina Cedrone Assistente Sociale No Game. Modera il giornalista e scrittore Emilio Orlando. La scaletta della giornata prevede anche la testimonianza di un giocatore d'azzardo.

Il convegno di domani si inserisce nell'ambito delle attività di prevenzione del Gioco d'Azzardo Patologico (GAP), portate avanti dal Comune, in qualità di capofila del Distretto Sociale, già con l'av vio dello sportello dello Sportello informativo dedicato al contrasto alla ludopatia in Via Francesco Chiappini. Il servizio, gestito dall'Associa zione "No Game" onlus, è attivo il lunedì e il sabato dalle 9 alle 13; il mercoledì e il venerdì dalle 14.30 alle 19.

Lo sportello, nell'ambito degli interventi di contrasto messi in atto dall'amministrazione Ottaviani nei confronti di una dipendenza patologica dalle conseguenze drammatiche, ha la funzione primaria di creare specifici spazi di informazione, riflessione e ascolto per offrire informazioni chiare e di immediata utilità sulla natura della dipendenza, orientando i beneficiari ai percorsi.