Messa in sicurezza della struttura e nuovi loculi in "cantiere". Il Comune di Roccasecca lavora alla messa in sicurezza del cimitero con la sistemazione della frana sulla collina e rinforzando il muro perimetrale che aveva causato l'interdizione della zona.

Si tratta di interventi di circa un milione di euro. «Finalmente è partita la gara d'appalto -fanno sapere dal municipio - Si tratta di circa 1 milione di euro che siamo riusciti a far entrare nelle casse del Comune e che ci consentiranno di effettuare i lavori senza pesare in alcun modo sulle tasche dei cittadini. Certo, questa somma l'avremmo potuta spendere per altre opere utili al paese. Ma la situazione in cui versa una parte del camposanto, dove in passato si è ben pensato di sbancare una parte della montagna, ci obbliga ad intervenire per mettere in sicurezza la frana sulla collina e per rinforzare il muro perimetrale».

I lavori al cimitero rientrano nel percorso di "ricostruzione" della città da parte dell'amministrazione comunale, che sta progettando anche la realizzazione di nuovi loculi.
«Dalla ricostruzione della città non poteva essere escluso il cimitero, una parte del quale proprio a causa del pericolo dettato dalla frana della collina è stato interdetto per troppo tempo ai cittadini che vi si recano per far visita ai loro cari - continuano dal Comune - Siamo altrettanto convinti che il dispendio di denaro necessario ad effettuare la messa in sicurezza si sarebbe potuto evitare, se solo si fosse utilizzata la lungimiranza. Ma è nostro dovere risolvere le criticità della nostra città senza guardarci indietro e con l'intento di fare sempre meglio»