Uno scenario drammatico quello apparso ai soccorritori giunti sul luogo della tragedia avvenuta nella serata di ieri a Casaletto Lodigiano, sulla provinciale che unisce Sant'Angelo a Melegnano. Una scena apocalittica con due automobili completamente distrutte da uno scontro frontale. 

Il bilancio è gravissimo: una ragazzina di sedici anni morta, la sorella gravemente ferita e altre tre persone incastrate tra le lamiere. La vittima era con la sorella a bordo dell'auto guidata da un 21enne romeno di Sant'Angelo Lodigiano, con loro anche la fidanzatina 17enne del giovane. A bordo dell'altra auto, invece, un 60enne di Lodi.

Uno scontro talmente violento da proiettare una delle due auto a 40 metri dall'altra. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco da Lodi che hanno dovuto tagliare l'abitacolo delle vetture coinvolte per estrarre tre delle cinque persone coinvolte che erano rimaste incastrate fra le lamiere.

La sorella della vittima, una 15enne, è stata trasportata in ospedale con un trauma cranico e fratture agli arti inferiori. In gravi condizioni anche la 17enne. Il lodigiano 60enne invece è stato portato al Maggiore di Lodi.