L'ultima notte del mattatoio comunale: oggi parte la demolizione del vecchio stabile alla presenza dell'architetto Renzo Piano. Sora è pronta ad accogliere la visita del senatore a vita che questa mattina (mercoledì 27), alle 10.30, raggiungerà la città insieme al suo gruppo di lavoro "G 124" per dare inizio al cantiere della scuola innovativa, che porta la sua illustre firma.

In questi giorni sono stati diversi gli interventi di preparazione ai lavori nell'area dell'ex mattatoio, come la rimozione delle coperture in amianto, la collocazione della recinzione, l'installazione dei teli microforati con il logo del gruppo di lavoro dell'architetto Piano, con il rendering del progetto e degli schizzi dell'archistar lungo il perimetro dell'area. Ieri pomeriggio sono arrivati anche i mezzi per la demolizione, pronti per essere attivati oggi.

Il sindaco Roberto De Donatis, che domani sarà presente a Roma nella sala Zuccari del Senato per la cerimonia di presentazione ufficiale del progetto "G 124" del senatore Piano sulla riqualificazione delle periferie, di cui Sora fa parte, si è detto orgoglioso della giornata storica che oggi vivrà la città. «Il cantiere della scuola innovativa di Piano, con la demolizione del mattatoio, sarà la perla della riqualificazione del rione Napoli che prevede un'azione più ampia - ha sottolineato - È sotto gli occhi di tutti il celere lavoro che sta interessando piazza XIII Gennaio».

Il sindaco ha anche parlato dell'ex Tomassi, l'enorme edificio incompiuto e abbandonato nel centro della città: «Per questo caso mi sto impegnando molto perché è indispensabile dare alla città un'opportunità di crescita non solo sociale, ma anche di tipo economico».