Manifestazione in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Ad organizzarla l'istituto Ite che fa capo all'Istituto d'Istruzione Superiore "Martino Filetico". Diversi gli ospiti intervenuti nella scuola con sede a Sant'Agata. Hanno presenziato la dirigente scolastica del Liceo "Martino Filetico" e dell'Ite, professoressa Concetta Senese, il sindaco Antonio Pompeo, Francesca Collalti dello staff del sindaco, l'assessore Angelica Schietroma, il comandante della stazione dei carabinieri, maresciallo Raffaele Alborino, don Calogero Proietto parroco della chiesa di Sant'Agata e VanessaVillani che haportato la sua testimonianza in quanto purtroppo vittima di violenza in passato.

Dopo i vari interventi degli ospiti, gli studenti dell'istituto hanno presentato leattività svolte in relazione al tema. Quindi è stata la volta di Vanessa Villani che ha raccontato la sua storia anche agli studenti lanciando un messaggio: «quando la vita ci presenta questi ostacoli bisogna ancorarsi di coraggio e andare avanti. Bisogna saper chiedere aiuto perché quando la violenza si presenta è come un vortice che ti trascina in maniera labile. E bisogna aggrapparsi allasalvezza, chiedere aiuto alle istituzioni, alle forze dell'ordine, denunciando la violenza e dire a noi stessi che "non è colpa nostra se lui ce l'ha con me. Chi ci ama ci rispetta"». Infine Villani ha sottolineato: «ricordiamo però che non si deve reprimere la violenza solo il 25 novembre ma tutti i giorni».