Un'intera giornata di festeggiamenti a Pescosolido per il centenario Rosino Cirelli. L'amministrazione comunale e il sindaco Donato Bellissario hanno voluto omaggiare il concittadino donandogli una targa ricordo per l'importante traguardo che recita: "Al nostro concittadino Rosino Cirelli, uomo forte, dalla vita semplice, che ha condiviso con tutti conoscenza, esperienza e amore. Nel giorno del suo centesimo compleanno l'amministrazione comunale a nome di tutta la comunità porge i più fervidi auguri".

Il festeggiato, nato il 20 novembre 1919, ha vissuto per lavoro sette in anni in Paraguay e venti in Germania. È tornato a sessantatré anni in Italia e fino a ottant'anni andava in montagna tutti i giorni con due cavalli per raccogliere la legna. Nonno di cinque nipoti e otto pronipoti, Rosino è accudito amorevolmente dai figli Francesco e Maria, dalla nuora Angela e del genero Liberato.