Sono tornate all'antico splendore grazie alle sapienti mani di Federica Valente. Due opere di grande valore e che potranno essere ammirate e illustrate proprio dalla dottoressa oggi pomeriggio. Parliamo dell'affresco della cona di San Mauro e dell'edicola della Crocifissione nella chiesa di Madonna degli Angeli. Nel pomeriggio alle ore 17, si terrà l'attesa cerimonia di inaugurazione con la presentazione degli interventi. A seguire un momento di festa. Domani, invece, alle ore 9, la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo della diocesi Frosinone-Veroli-Ferentino, monsignore Ambrogio Spreafico.

Il primo intervento è stato quello dell'eliminazione dell'intonaco cementizio. Alcune stuccature ritenute idonee sono state conservate. Non meno importante l'intervento di restauro sull'Edicola della crocifissione che comprende dipinti murali e un crocifisso ligneo policromo. Purtroppo nel corso dei secoli tutta la statua del Cristo morente è stata più volte ridipinta.

La croce lignea originale è stata sostituita in un precedente intervento, quella che è giunta fino a noi, sicuramente abbastanza recente, presenta il cartiglio con la scritta I.N.R.I unico particolare originale. Lateralmente sono raffigurati Maria e San Giovanni Evangelista. Questi ultimi sono stati protagonisti di un interessante scoperta: dopo l'intervento di pulitura, sono tornate visibili le lacrime che scendono dai loro occhi.

Gli affreschi interessati dall'intervento di restauro conservativo si trovano dietro all'attuale altare maggiore, nell'edicola che un tempo era luogo di preghiera. In seguito divenne il punto centrale dell'azione liturgica. Dunque oggi pomeriggio alle 17 l'inaugurazione delle opere dal valore storico artistico importante nella chiesa di Madonna degli Angeli, in località Gli Angeli. Domani mattina la messa celebrata dal vescovo.