Stupro di gruppo nella villa confiscata, dopo la condanna definitiva della Corte di cassazione, anche il quarto uomo finisce in carcere. I carabinieri della stazione capoluogo del maresciallo Marco Sperati hanno arrestato il trentenne Elvis De Silvia in esecuzione dell'ordinanza di carcerazione emessa dalla procura generale presso la Corte di appello di Roma.

Per il reato di violenza sessuale di gruppo, commesso dallo stesso, unitamente agli altri già condannati e portati in carcere nei giorni scorsi, De Silvia è stata condannato, in via definitiva, a cinque anni e quattro mesi di reclusione. I fatti che gli vengono contestati, ai danni di una ventenne di Castro dei Volsci, risalgono alla notte tra il 3 ed il 4 settembre 2016.
A seguito della denuncia della vittima, i carabinieri delle compagnie di Anagni e Frosinone, dopo qualche mese, portarono a compimento l'operazione "Le iene" con l'arresto degli autori della violenza sessuale.

Quindi ne è seguito il processo con le condanne in primo grado con il rito abbreviato, poi sostanzialmente confermate in appello (uno solo venne assolto) e l'altra settimana dalla Cassazione. Le condanna vanno da cinque anni e quattro mesi a cinque anni e otto mesi fino a sei anni e quattro mesi