Un'apposita mozione per capire le azioni messe in campo subito dopo la scossa sismica che ha colpito l'intero territorio del Lazio meridionale. È quanto chiedono i consiglieri comunali Gabriele Tanzi e Paolo Renzi in un'apposita nota che è stata trasmessa al sindaco del Comune di Pontecorvo all'ufficio tecnico comunale.

I due esponenti dell'opposizione ricordano quanto accaduto il «7 novembre 2019 a Pontecorvo, così come in tutta la provincia di Frosinone, sono state chiaramente avvertite scosse sismiche. In conseguenza di ciò l'amministrazione comunale ha disposto la chiusura delle scuole informando cittadino che sarebbero stati effettuati i necessari controlli negli istituti scolastici al fine di accertare l'esistenza di eventuali anomalie».

Proprio per questo motivo i consiglieri comunali Paolo Renzi e Gabriele Tanzi chiedono quali «siano i soggetti che hanno eseguito i controlli, gli edifici scolastici che ne sono stati oggetto nonché l'esito degli stessi. Quali interventi sono stati programmati per la sicurezza degli edifici scolastici, delle chiese, dei ponti e della struttura del cinema teatro». E proprio questo sarà il quesito che i due consiglieri di minoranza porranno anche come interrogazione a risposta, sia scritta che orale, all'amministrazione comunale.