Manto d'asfalto dissestato e cosparso di buche: sicurezza stradale a rischio. Il consigliere Marco Colucci attacca l'amministrazione criticando il settore manutenzione e lavori pubblici a suo dire non gestito adeguatamente.

«Le strade del centro e soprattutto della periferia sono impercorribili e pericolose - tuona Colucci - I violenti fenomeni piovosi rendono ancora più grave la situazione contribuendo a svuotare le buche, renderle più profonde e compromettere lo strato d'asfalto che risulta dissestato.

I fossi non sono regolarmente puliti, mancata manutenzione che rende ancora più complessa la situazione nei giorni di pioggia intensa in cui l'insufficiente sistema di smaltimento dell'acqua piovana collassa, generando veri e propri fiumi in strada. Le intense piogge di questi giorni stanno creando situazioni eccezionali e quindi gli allagamenti sono inevitabili, ma i livelli dei ristagni vanno oltre ogni previsione proprio perché i fossi non sono stati puliti e non si è pianificata, tanto meno messa in atto, un'azione preventiva per scongiurare gravi rischi.

Non basta emettere ordinanza di chiusura delle scuole e aprire il Coc nei giorni di allerta - afferma Colucci - bisogna fare prevenzione, mantenere le strade, pulire i fossi, evitare gli interventi tampone puntualmente vanificati dalle violenti piogge, ormai i fenomeni piovosi e temporaleschi sono spesso violenti per cui bisogna essere preparati.

Di fatto Ceprano è impreparata a una risposta adeguata anche in condizioni normali - sottolinea il consigliere - figuriamoci in emergenza. Non basta l'attivazione di uomini e mezzi in caso di allerta, bisogna monitorare strade e zone a rischio e garantire quella manutenzione, prima ordinaria, poi straordinaria, che può limitare le conseguenze e soprattutto garantire la sicurezza pubblica».
E conclude: «Certe "distrazioni" potrebbero costare care. Nella veste di consigliere reputo doveroso effettuare segnalazioni e vigilare, prima che eventi gravi segnino inevitabilmente il territorio».