«Attenzione rallentare - In questo paese i bambini giocano ancora per strada». Questo il cartello installato all'ingresso di piazza Umberto I a Colle San Magno, per avvisare che nella piazza centrale del piccolo comune montano è possibile incontrare bambini che giocano in piazza, e quindi invita a rallentare e prestare attenzione. In un mondo dominato dai social e smartphone, a Colle San Magno tanti bambini si ritrovano e giocano ancora in piazza come un tempo. Un numero che cresce nei mesi estivi.

«È un comune a misura di bambino - ha affermato il consigliere comunale Manuela Spiriti - ed è giusto ribadirlo anche attraverso un cartello che invita gli automobilisti a fare attenzione, perché in paese i ragazzi ancora giocano in piazza. Un modo di vivere che va tutelato e preservato. Diamo un segnale da Colle San Magno ed è importante che le amministrazioni veicolino tali messaggi, che valorizzano le attività dei piccoli comuni, il modo nel quale si vive nelle piccole realtà, le attenzioni che il governo centrale dovrebbe riservarci».

Un'iniziativa promossa proprio dal consigliere Spiriti e appoggiata da tutta l'amministrazione guidata dal sindaco Antonio Di Adamo. «L'auspicio - conclude il consigliere Spiriti - è che tutti contribuiscano a farla rispettare: sarebbe il modo migliore per celebrare l'importante ricorrenza del 20 novembre, sessantesimo anniversario dell'approvazione all'Onu della dichiarazione universale dei Diritti del fanciullo».