Dopo la condanna l'espulsione. Venerdì il ghanese Godfred Amponsah, difeso dall'avvocato Luigi Tozzi, processato con il rito abbreviato è stato condannato a un anno e quattro mesi per sequestro di persona (nei confronti di due persone), esercizio arbitrario delle proprie ragioni, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Aveva protestato, chiudendo l'ingresso del vescovado lo scorso 27 marzo, dopo che gli era stato comunicata la revoca del pocket money. Gli uomini dell'ufficio Immigrazione della questura hanno proceduto a notificargli il decreto di espulsione del prefetto.