Rapinatori in azione nella zona di Piumarola tra Pignataro e Villa Santa Lucia. È accaduto nella tarda serata di giovedì. Solo un paio d'ore prima la scossa di terremoto che aveva mandato in allarme i cittadini, molti erano scesi in strada, altri si sono messi in auto in attesa di poter far rientro a casa o alla ricerca di uno spazio aperto.

Nel trambusto i malviventi hanno pensato di ripulire un'abitazione in campagna. Brutta sorpresa per i proprietari quando, rientrando in serata, hanno notato cinque uomini che stavano scappando dalla loro abitazione. I rapinatori erano a bordo di due auto e da una di queste uno di loro ha mostrato al proprietario di casa un'arma.

Immediatamente chiamati sono giunti sul posto i militari della Compagnia dei carabinieri di Cassino coordinati dal capitano Ivan Mastromanno. I carabinieri hanno potuto constatare che i malviventi erano riusciti a forzare la cassaforte portando via un bottino di oggetti d'oro, una pistola e una carabina. Ed è forse proprio una di queste che uno dei malviventi ha mostrato ai proprietari di casa scappando a bordo di una delle auto. Sembrerebbe avessero il volto coperto.

Tanto lo spavento anche perché con i proprietari c'era il figlio. Immediatamente si é attivata la macchina social con avvisi e segnalazioni e i residenti allarmati hanno fatto attenzione alle vetture che transitavano. Nelle ultime settimane anche nella zona di Pignataro Interamna erano state segnalate diverse autovetture sospette tra cui una Golf grigia.
L'allerta resta alta e i cittadini sono in costante contatto sui gruppi social. Indagini dei carabinieri in corso