Sul ritrovamento del cadavere di una donna è stata diramata poco fa una nota ufficiale delle forze dell'ordine. Che spiega: alle 16 circa nell'alveo del fiume Cosa, nel comune di Alatri, contrada di Sant'Emidio, nelle vicinanze della chiesa del posto e nascosto da un cespuglio è stato rinvenuto il corpo di una donna senza vita.

La donna, presumibilmente sulla 30ina, parzialmente vestita, presentava una ferita sopra l'arcata sopraccigliare sinistra. Non aveva documenti con sé. Le indagini dei Carabinieri del Comando provinciale si sono concentrate su una denuncia di scomparsa fatta nella mattinata stessa e riuscendo ad identificare il cadavere in Michela Rezza. Sul posto il dottor Misiti della procura della repubblica di Frosinone. La salma poco fa è stata portata via dall'agenzia di pompe funebri, presumibilmente diretta all'obitorio di Frosinone per una pressoché sicura autopsia. 

Il corpo senza vita di una ragazza (sulle cui generalità per il momento non si sa nulla) è stato trovato poco fa nascosto in un cespuglio nella popolosa contrada Sant'Emidio di Alatri. La zona del ritrovamento, stando alle primissime informazioni trapelate, dovrebbe situarsi a ridosso della chiesa parrocchiale. 

Altri elementi per ora non si conoscono. Sul posto si sono portati i mezzi del 118, i carabinieri e i vigili del fuoco. Non si esclude alcuna pista in merito alla morte della donna. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI 

di: La Redazione