Un cortometraggio sull'incomunicabilità: restano ancora tre settimane di tempo per realizzarlo e partecipare al concorso "Cortocircuito a Fregellae". Il premio, organizzato dall'amministrazione Galli e aperto a tutti gli autori residenti in provincia di Frosinone, scade il 29 novembre. Il tema cui si ispira è stato scelto proprio alla luce dei tempi rapidi che caratterizzano la vita moderna, talmente veloci da oscurare la visione della direzione verso cui ci si muove. Spesso si ricorre ai toni alti per comunicare, come se la frequenza della parola ne garantisse la percezione e invece diventa sempre più difficile interagire e scambiare messaggi, sensazioni e sentimenti.

L'idea è quella di stimolare i registri a portare in video il conflitto che si combatte quotidianamente dal momento in cui ci si sveglia al primo saluto, fino all'attimo della buona notte. Al centro del premio: la battaglia della cattiva comunicazione. "Cortocircuito a Fregellae" prevede una sezione unica cui ogni regista può partecipare inviando un solo lavoro. Fra tutti i cortometraggi partecipanti ne saranno scelti e premiati tre che si aggiudicheranno premi da 500 euro al primo classificato, da 300 al secondo e da 200 al terzo.

Saranno inoltre assegnate le targhe di merito per le categorie: migliore regia, sceneggiatura, attore, attrice, fotografia, montaggio, colonna sonora, sonoro, scenografia, costumi e trucco. La giuria sarà composta da esperti del settore cinematografico ed artistico. Sono ammesse opere della durata massima di 15 minuti. I dieci cortometraggi finalisti saranno proiettati sabato 21 dicembre alla presenza del pubblico e della giuria nella sala consiliare di via Alfieri.