I ladri continuano a non fare stare tranquilli i cittadini. Sono settimane difficili per il quartiere di via Cellaro. La scorsa notte, precisamente quella di domenica, dei malviventi si sono aggirati intorno all'ennesima abitazione privata. Si è parlato di un tentato furto, ma sul posto è comunque arrivata, perché allertata, una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Sora.

Poco dopo sul posto anche gli agenti della polizia di Stato. Visite sgradite, sempre la stessa sera, anche a San Domenico e a Isola del Liri. Forse la stessa banda che ha tentato in più case di fare "pulizia" di gioielli e contanti? Le forze dell'ordine stanno indagando e tengono gli occhi ben aperti sui movimenti in città. Certo è che la situazione non è piacevole perché i ladri, da ormai troppo tempo, con una cadenza giornaliera stanno agendo indisturbati, facendo scoppiare una vera psicosi tra i residenti. Specie alla periferia di Sora.

I ladri non temono gli orari ed entrano anche se all'interno ci sono persone. L'obiettivo è svaligiare appartamenti e villette singole portando via quello che c'è. Fortunatamente, in alcuni casi, vengono spaventati dai cani che abbaiano e scappano senza rubare nulla.
Ma in questi ultimi giorni la cronaca riporta di abitazioni messe a soqquadro, porte scassinate e campi incolti presi come via di fuga dove far perdere le tracce.

Tante le testimonianze raccolte, diverse le denunce che sono state sporte nelle ultime settimane e, in alcuni casi, sono stati analizzati i filmati delle telecamere della video sorveglianza. L'attenzione è quindi alta. «Abbiamo paura - dicono dei residenti della zona di via Cellaro - È necessario che qualcuno prenda dei provvedimenti, non dormiamo più tranquillamente. Non vogliamo allarmarci più del dovuto, ma sembra che ogni giorno ci sia una casa presa di mira. Non è possibile vivere così», hanno concluso i cittadini che vorrebbero porre la parola fine a questa serie di colpi in abitazione.