Anche l'Istituto comprensivo di Boville Ernica il 9 novembre parteciperà alla "Giornata Nazionale di mobilitazione contro tutti i muri organizzando una marcia – corteo dalle ore 10 alle 12.30. Il corteo prenderà l'avvio dal cortile d'ingresso della scuola secondaria di I grado con l'arrivo in Piazza S.Angelo, dove gli alunni si esibiranno in canti, flash mob e iniziative culturali che si concluderanno con gli interventi del dirigente scolastico professore Giacomo La Montagna, della sua collaboratrice professoressa Nunzia Scarano e del sindaco Enzo Perciballi.

L'Istituto inoltre, ha organizzato un incontro dibattito per lunedì dal titolo "I muri dentro e intorno a noi". L'appuntamento propedeutico alla marcia, è alle ore 10.30 nella scuola secondaria di I grado, in via Torrione dei Nobili 2. Don Pawel Maciaszek sarà il protagonista del meeting incentrato sulla memoria degli accadimenti del 1989 e su quello che è accaduto in questi trent'anni accendendo i riflettori nel tempo presente.

Poi, il giorno di sabato 9 novembre dalle ore 10, gli alunni della scuola secondaria di I grado, delle sezioni 5 anni scuola infanzia e gli alunni delle classi V scuola primaria, organizzano una mobilitazione con un flash mob finale contro i muri della vergogna. La manifestazione darà luogo ad un corteo che partirà dal cortile della scuola secondaria di I grado e arriverà nella piazza principale.

Il progetto grafico dell'evento è curato dal Prof. Gabriele Bassi, maggiori informazioni sono sul sito www.bovillescuola.edu.it. Il progetto di riferimento è "Legalità e cittadinanza globale", referente la professoressa Nunzia Scarano. Un percorso che si svolge in continuità orizzontale e verticale, dalla scuola del''infanzia alla scuola secondaria di I grado. La scuola presieduta dal professore La Montagna è inserita nel circuito nazionale delle Scuole di pace. Il progetto termina a fine anno con La Settimana della legalità.