Il ministero dell'istruzione taglia la maestra? Ci pensano sindaco e genitori a tassarsi per pagare lo stipendio a una nuova insegnante.

È quanto accaduto ad Arcinazzo Romano, dove i genitori non si sono rassegnati e hanno incaricato una cooperativa che ha fornito la maestra per continuare a fare lezione ai loro quindici bambini, anche di pomeriggio. Prima c'erano due docenti statali, poi, con il calo delle iscrizioni il Miur ne ha tolta una. Per gli alunni si prospettava l'uscita dalla scuola alle 13:30.

Per evitarlo, la maestra privata che insegna al pomeriggio viene pagata dalle famiglie, ma la parte più consistente la mette il sindaco: Giacomo Troya, 89 anni, al secondo mandato consecutivo.