Nel pomeriggio di ieri, a Veroli, i carabinieri del locale Comando Stazione hanno notificato un'ordinanza di applicazione di misura cautelare personale di "divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa", emesso il 29 ottobre dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Frosinone, nei confronti di  una 32enne, già censita per rapina, maltrattamenti in famiglia e calunnia.

Nello specifico, lo scorso mese di settembre, la donna è stata denunciata dai militari dello stesso Comando Arma alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone per il reato di "rapina" ai danni della madre con la quale conviveva. Nei confronti della donna, successivamente, la 32enne poneva in essere ulteriori episodi di maltrattamenti ,prontamente segnalati dai militari operanti alla competente Autorità Giudiziaria che emetteva quindi, nei suoi confronti il provvedimento coercitivo personale in argomento.